Archive for agosto 2012|Monthly archive page

CM Punk consiglia per la Hall of Fame

Durante la cerimonia di Roster Reveal per WWE ’13, nuovo videogame targato Stamford, CM Punk ha proposto il nome della storica annunciatrice di RAW, ora a SmackDown!, Lilian Garcia per la Hall of Fame dell’anno prossimo.

Subito su Twitter, un fan si è complimentato con Punk per il pensiero e la stessa Garcia ha commentato dicendo: “È stato così carino da parte sua”.

Potrebbe tornare lo European Title?

In un’intervista durante il SummerSlam Axxess, Antonio Cesaro ha confessato che potrebbe far tornare lo European Title qualora dovesse vincere lo U.S. Title contro Santino Marella, nel pre-show di SummerSlam che si terrà stanotte.

Il motivo di ciò è che Cesaro è di origine svizzera e, quindi, vorrebbe convertire il titolo degli Stati Uniti in quello europeo.

SummerSlam resterà sempre a Los Angeles nel 2013

È giunta qualche momento fa la notizia che i lavori di ristrutturazione del Madison Square Garden continueranno anche l’estate prossima e, quindi, non sarà possibile tenere SummerSlam l’anno prossimo nell’arena di New York.

La WWE, quindi, ha annunciato che anche l’edizione del 2013 del PPV estivo si terrà allo Staples Center di L.A.

SummerSlam al Madison Square Garden?

Pare che l’anno prossimo, la WWE voglia mettere in scena la ventiseiesima edizione di SummerSlam al Madison Square Garden, arena storica di New York, in un certo senso la casa della WWE.

L’evento già doveva tenersi lì quest’anno ma, a causa dei lavori di ristrutturazione del MSG, la WWE ha preferito mantenere la sede del PPV estivo allo Staples Center di Los Angeles (California).

Heyman parla del suo stint in WWE

In un’intervista rilasciata ad una radio di Pittsburgh (Pennsylvania), Paul Heyman ha parlato un po’ di quella che è la sua situazione in WWE e del match che avrà luogo stasera a SummerSlam tra Triple H e Brock Lesnar.

“All’inizio ho rifiutato di tornare in WWE quando Brock Lesnar mi invitò a farlo – ha detto “Mad Genius” – sentivo che la WWE non avrebbe saputo come promuovere Brock come combattente. Ho l’impressione di essere stato chiamato in parte perché so come gestire Brock e il mercato del suo personaggio”.

Heyman ha, poi, apparentemente escluso di poter fare da manager ad un altro wrestler che non sia Lesnar: “Non sono sicuro di lavorare come manager come lavoro con Brock. Con lui ho un rapporto molto più naturale”.

Conoscendo, inoltre, gli asti che ci sono soprattutto con Stephanie McMahon in WWE, Heyman ha spiegato che cosa ha significato lavorare con Triple H: “Non c’è stato alcun problema lavorare con Triple H e sua moglie, Stephanie McMahon. Penso che siano contenti che qualcuno abbia il ruolo di insultarli, perché in questo modo saranno più amati dai fans”.

Infine, riguardo ad un eventuale ritorno della ECW: “La ECW non c’è più e no, non avvierò una nuova federazione di wrestling. Ma se qualcuno mi offrisse il giusto accordo e la giusta libertà lo considererei, ma ad ogni modo penso che sia difficile che accada”.

Matt Morgan alla WWE?

Nell’ultimo periodo si vociferava che l’ormai ex atleta della TNA, e già ex WWE, Matt Morgan stia tornando a Stamford dopo anni di militanza ad Orlando.

Fra vari tira e molla, conferme e smentite e notizie di ogni genere, una immagine pubblicata su Twitter (e che vi riproponiamo) dal diretto interessato sembra far dissolvere il grande polverone che si è alzato.

Chiude la FCW

Nelle scorse ore, la WWE ha ufficialmente annunciato la chiusura della Florida Championship Wrestling, federazione di sviluppo da cui ha allenato wrestling, fino ad oggi, da presentare poi nel main roster. Da oggi, infatti, tutto ciò che accadeva o era pertinente alla FCW passa sotto la dicitura di NXT Wrestling.

Con questo, dunque, NXT diventa un brand di sviluppo e, con i suoi show, possiamo vedere praticamente come procedono i miglioramenti dei wrestler che, da qui a qualche tempo, verranno proposti a RAW o SmackDown!.

John Cena vuole il rematch contro The Rock

In un’intervista a Radio Fight Club Chicago, a John Cena è stato chiesto cosa ne pensa di The Rock, della sua sfida al WWE Champion per la Royal Rumble e l’eventualità di un altro match contro il “People’s Champ”.

Il leader della CeNation ha così risposto: “Penso a WrestleMania ogni giorni, che sia per il WWE Championship o meno. Vorrei un’altra possibilità per affrontare The Rock”.

Novità sulla situazione di Chris Jericho

Pare che dopo il match contro Dolph Ziggler a SummerSlam, Chris Jericho abbandonerà per un po’ di tempo le scene per mettersi in tour con i Fozzy e promuovere il terzo album della band, “Sin and Bones”.

Molto probabilmente, Y2J continuerà ad apparire a RAW in quanto, da quello che si sa delle date del tour, Jericho sarà impegnato con la band tutti i giorni tranne il lunedì, forse proprio per apparire a RAW se è necessario.

Tuttavia, Chris Jericho ha pubblicato su Twitter le date anche del tour europeo che impegneranno la prima parte dell’anno nuovo e, quindi, probabilmente il primo Undisputed Champion della storia tornerà sul ring giusto in tempo per WrestleMania.

Pare anche che, in questo periodo che passerà lontano dal ring, Chris Jericho passerà del tempo per scrivere il suo terzo libro.

“Quando Guerrero e Benoit si sono abbracciati, è stata la fine del business”

In un’intervista, Kevin Nash non si è risparmiato nel criticare quelli che, nel business, vengono definiti “Vanilla Midgets”, cioè quei wrestler molto dotati tecnicamente, amati dal pubblico, ma non molto carismatici o, comunque, fisicamente al di sotto dello standard di un wrestler.

Nash ha detto: “Quando Guerrero e Benoit si sono abbracciati – alludendo alla scena con cui si è chiusa WrestleMania XX – quella è stata alla fine del business” facendo presente che non era nulla di paragonabile all’Era Attitude o all’epoca di Hulk Hogan. Tutto questo perché, secondo Nash, fu una mossa sbagliata affidare i due massimi titoli (all’epoca Eddie Guerrero era WWE Champion e Chris Benoit divenne World Heavyweight Champion) a wrestler che, a mala pena, erano alti 180cm, ben al di sotto di gente come Randy Orton, Triple H o altri, molto più vicini ai 2 metri di altezza.