Archive for novembre 2012|Monthly archive page

Stone Cold si dice pronto per un match

In un’intervista, Steve Austin ha dichiarato di essersi quasi completamente ripreso dagli infortuni e le operazioni chirurgiche subiti, aprendo la strada ad un possibile match nel prossimo futuro. Austin, infatti, ha dichiarato che nel 2000 subì un intervento di fusione delle vertebre e dopo tornò a lottare senza problemi e, quindi, la situazione non la vede molto diversa da quella già vissuta.

Fra i papabili avversari c’è John Cena, affermando che lo rispetta molto per il lavoro che ha fatto per la compagnia, tanto da meritarsi il posto di volto della WWE. Inoltre, ha paragonato il leader della CeNation al Triple H di qualche anno fa.

Infine, ha speso parole anche per CM Punk, dicendo che l’attuale WWE Champion è la prima persona con cui vorrebbe scontrarsi.

Possibile infortunio per Cody Rhodes

Una parte del team Rhodes Scholars, e precisamente Cody Rhodes, può essersi infortunato alla spalla durante un tag team match valido per i titoli di coppia, a seguito di un back body drop subito.

Dopo la mossa, Rhodes è apparso dolorante alla spalla e, a fine match, è stato riaccompagnato nel backstage dai medici presenti.

SummerSlam 2013 in Gran Bretagna?

Potrebbe trattarsi di un ritorno in grande stile per la WWE in Europa, nel corso della prossima estate 2013.

Durante l’ultimo tour europeo, finito qualche giorno fa, la WWE ha parlato con i dirigenti di tre grandi stadi della Gran Bretagna, precisamente con quelli del Wembley di Londra, dell’Old Trafford di Manchester e con quelli del Millenium Stadium di Cardiff (Galles). Tutti questi stadi hanno una capienza di circa 70.000 persone e, quindi, la WWE ha in mente un grandissimo show, paragonabile a WrestleMania, nel vecchio continente.

L’idea, molto probabilmente, è quella di riportare SummerSlam nell’isola britannica, a ventun’anni dall’ultima volta, quando nel 1992 la WWE tenne proprio il PPV estivo nello stadio di Wembley.

The Rock WWE Champion? Quanti problemi!

I piani alti della WWE stanno considerando un paio di problematiche legate all’evenienza che vorrebbe The Rock WWE Champion dopo Royal Rumble.

Principalmente, se The Rock diventasse WWE Champion alla Royal Rumble, per tre mesi, fino a WrestleMania, negli house show non ci sarebbe il WWE Champion, dato che The Rock ha un’agenda piena in quel periodo per altri impegni promozionali legati al cinema. In secundis, è in dubbio la stessa presenza di The Rock ad Elimination Chamber per lo stesso motivo.

Perciò, la WWE deve studiare un piano ben preciso per conciliare le presenze del “People’s Champion” nelle arene con quelle legate al cinema.

Tuttavia, pare che, comunque, Rocky dovrebbe interrompere il regno di CM Punk nel primo PPV dell’anno prossimo.

WrestleMania 30 a New Orleans?

Inizialmente, la WWE stava cercando un contatto con il Cowboys Stadium di Dallas (Texas) per ospitare la trentesima edizione di WrestleMania, ma le contrattazioni sono state abbandonate a causa degli altri eventi in programma nella struttura nello stesso periodo.

Ad oggi, sembra che la WWE stia trattando con lo staff del Superdome di New Orleans (Louisiana). Ufficialmente non si sa nulla su come procedono le trattative, ma sembra che tutto stia andando per il verso giusto e, presto, avremo notizie.

Pare, invece, che venga accantonata la tradizione decennale che ha visto WrestleMania I, X e XX tenersi al Madison Square Garden di New York.

Money in the Bank a WrestleMania?

Con l’avvicinarsi del Grandaddy of ‘em All (anche se mancano circa cinque mesi), cominciano a girare le voci sui match che vedremo nella prossima edizione di WrestleMania, che si terrà al MetLife Stadium di East Rutherford (New Jersey).

Tra le voci che cominciano a girare c’è quella che si stia pensando di reintrodurre il Money in the Bank Ladder match nella card di WrestleMania. La reintroduzione di questa stipulazione ideata da Chris Jericho sette anni fa era già stata ipotizzata per WrestleMania XXVIII, in modo tale da pushare Wade Barrett facendogli vincere valigetta e titolo nel giro di un anno.

JBL torna full time al commento

È notizia di poche ore fa che JBL abbia firmato un contratto con la WWE per tornare stabilmente al commento di Friday Night SmackDown!.

L’ex WWE Champion fu richiamato dalla WWE per sostituire temporaneamente Jerry Lawler, colpito da un attacco di cuore nel settembre scorso, e adesso fra i due pare essere stato trovato l’accordo per tornare a lavorare insieme. Tuttavia, JBL non ha in mente di abbandonare il progetto di scalare le vette più alte del mondo per beneficenza.

The Rock fulcro della Road to WrestleMania

La WWE ha in progetto che The Rock sia il fulcro di tutto il periodo che andrà dalla Royal Rumble a WrestleMania, periodo conosciuto anche come Road to WrestleMania.

Sembrano essere pronte presenze costanti per il “People’s Champ” che comincerà nel dare battaglia a CM Punk, fino a capitolare alla Royal Rumble in un match valido per il WWE Title, che The Rock dovrebbe vincere, ponendo fine al regno di oltre un anno della “Straight Edge Superstar”. Rocky, poi, dovrebbe traghettare il massimo titolo della WWE fino al Grandaddy of ‘em All, dove presumibilmente ci sarà la rivincita tra lui e Cena, con quest’ultimo che dovrebbe rimettere le mani sul WWE Title.

Sandow ha il push garantito

Si dice che Mr. McMahon sia uno dei più grandi estimatori di Damien Sandow ed è molto contento che il team dei Rhodes Scholars (ovvero, Damien Sandow e Cody Rhodes) stia ottenendo ottimi risultati.

Tuttavia, Vince McMahon pare essere disposto addirittura a sciogliere il team qualora ciò dovesse significare un push significativo per Sandow.

The Miz sconvolgerà le Series?

Si sta discutendo la possibilità, ai piani alti della WWE, di turnare face l’ex WWE Champion The Miz e inserirlo come ultimo membro del Team Foley, dopo che Ryback è stato inserito nel Triple Threat match valido per il WWE Title che coinvolgerà anche CM Punk e John Cena.