Archive for the ‘Eddie Guerrero’ Category

Vickie Guerrero parla della sua carriera in WWE

In una lunga intervista, Vickie Guerrero, manager di Dolph Ziggler e vedova del compianto Hall of Famer Eddie Guerrero, parla della sua carriera in WWE e di altri argomenti connessi.

Le è stato chiesto come sarebbe stato se lei e Eddie fossero entrambe in WWE e lei ha risposto che da Eddie ha imparato molto, specialmente nella mimica facciale e spera che lui ora sia orgoglioso di lei e del lavoro che sta svolgendo in WWE.

Ha spiegato poi che una delle due figlie più grandi si sta allenando come wrestler: Shaul Guerrero, conosciuta come Raquel Diaz, è giunta a 21 anni e si sta allenando per partire on the road con il resto della crew mentre Sherylin ha scelto di studiare biologia marina e, quindi, per un bel po’ di tempo, non considererà l’idea di diventare una wrestler, seguendo le orme del padre.

Ha spiegato poi come la sua catchphrase “Excuse me” sia nata per caso: racconta, infatti, che mentre stava tenendo un promo sullo stage, ha dimenticato la parte e l’unica cosa che le veniva in mente di dire era “Excuse me”. Così facendo, la folla cominciò a fischiarla e così la ripeté per far imbestialire il pubblico. La volta dopo ci riprovò ed ottenne la stessa reazione.

Ora, spiega, che se la gente non la fischia o non si arrabbia quando lei appare sullo stage, è sintomo che non sta facendo bene il suo lavoro e, spera, che in futuro continui ad essere una heel.

Annunci

“Quando Guerrero e Benoit si sono abbracciati, è stata la fine del business”

In un’intervista, Kevin Nash non si è risparmiato nel criticare quelli che, nel business, vengono definiti “Vanilla Midgets”, cioè quei wrestler molto dotati tecnicamente, amati dal pubblico, ma non molto carismatici o, comunque, fisicamente al di sotto dello standard di un wrestler.

Nash ha detto: “Quando Guerrero e Benoit si sono abbracciati – alludendo alla scena con cui si è chiusa WrestleMania XX – quella è stata alla fine del business” facendo presente che non era nulla di paragonabile all’Era Attitude o all’epoca di Hulk Hogan. Tutto questo perché, secondo Nash, fu una mossa sbagliata affidare i due massimi titoli (all’epoca Eddie Guerrero era WWE Champion e Chris Benoit divenne World Heavyweight Champion) a wrestler che, a mala pena, erano alti 180cm, ben al di sotto di gente come Randy Orton, Triple H o altri, molto più vicini ai 2 metri di altezza.

CM Punk omaggia Eddie Guerrero

Sabato scorso, la WWE ha tenuto un house show di SmackDown! a El Paso (Texas). CM Punk ha lottato, e sconfitto, Daniel Bryan in uno Street Fight match, al termine del quale ha reso omaggio a Eddie Guerrero, nativo proprio di El Paso.

Secondo quanto detto da un fan, ci sono state sporadiche occasioni in cui si è provato a far partire il chant “Eddie, Eddie”, senza successo.

Pubblicato un libro sul caso della Signature Pharmacy

Irvin Muchnick e Anthony Roberts hanno pubblicato un libro, distribuito mediante Amazon, che ripercorre la storia dello scandalo che colpì il wrestling business nel 2007, passato alla storia come il caso della Signature Pharmacy.

Lo scandalo nacque in seguito alla scoperta che molti atleti acquistassero, mediante questo negozio online, steroidi, ormoni della crescita e altri farmaci senza prescrizione medica. Fra i nomi più noti, nella lista, ci sono quelli di Randy Orton, Batista, Edge, Santino Marella, Booker T, John Morrison, William Regal, Chavo Guerrero e i quattro compianti Umaga, Chris Benoit, Eddie Guerrero e Crush.

Vickie Guerrero ricorda Eddie

La crew della WWE si è spostata da Milwaukee (Wisconsin) e Minneapolis (Minnessota) per l’episodio di RAW di stanotte.

Vickie Guerrero, con un tweet, ha ricordato suo marito Eddie Guerrero, morto quasi sei anni fa proprio a Minneapolis, prima dei tapings di SmackDown! che lo avrebbero coronato World Heavyweight Champion. Queste sono le parole della Guerrero: “Sono qui a Minneapolis con il cuore pesante… mi concentrerò sui pensieri felici”.

JBL elogia Undertaker e Eddie Guerrero

In un’intervista al Bermuda Sun, JBL ha parlato del modo di lavorare di alcuni suoi ex colleghi, in particolare Undertaker e Eddie Guerrero.

“Undertaker è stato il migliore. Lui e Eddie Guerrero, probabilmente il più popolare character ispanico di sempre, ecco questi ragazzi erano magici. Bravi, professionali, talentuosi. Con alcuni ragazzi, lottare era difficile perché lottavano duro, ma non c’era chimica. Era frustrante perché volevamo rendere felici i fans in quanto spendevano soldi duramente guadagnati per venirci a vedere. Volevo intrattenerli, divertirli, ma uscivo dal ring pensando di non aver fatto il mio lavoro per bene”.

House show di El Paso: sold out e CM Punk paga tributo a Eddie Guerrero

Sabato scorso, la WWE era ad El Paso (Texas) per tenere uno dei suoi tantissimi house show: molte sono le note di riguardo che provengono dall’evento nella città texana.

Su tutti, il tributo di CM Punk nei confronti della leggenda del posto, l’ex WWE Champion e purtroppo compianto Eddie Guerrero. Punk ha messo su un promo nel quale afferma di dovere molto, lui come tutti, ad Eddie Guerrero per quello che ha fatto per il wrestling e della leggenda che continua a vivere nonostante la tragica e prematura scomparsa, a causa di un infarto che lo colpì a Minneapolis il 13 novembre 2005.

Durante lo show, Vickie Guerrero, moglie di “Latino Heat”, ha accompagnato come sovente Dolph Ziggler. Durante il match, vari cori dedicati a Eddie Guerrero si sono sentiti nell’arena.

Infine, è curioso notare come, nonostante non ci fosse la presenza di John Cena, attuale WWE Champion, l’arena ha fatto comunque registrare il sold out.