Archive for the ‘Randy Orton’ Category

Strano particolare nella vicenda di Randy Orton

Dopo alcuni giorni di speculazione, sorge agli occhi dei più un particolare che getta alcune ombra sulla sospensione per Wellness Program di Randy Orton.

Pare che la causa della sospensione del 9 volte campione sia l’utilizzo di un forte steroide anabolizzante, il Dianabol. Molti wrestler, però, sanno che è una sostanza che lascia tracce per sei settimane dal momento dell’utilizzo ed evitano di farne uso, proprio perché un eventuale test antidoping li renderebbe positivi, proprio come è successo a Orton.

Aggiornamenti su Randy Orton e il Wellness Program

La WWE sta prendendo in considerazione di pubblicare, negli annunci di sospensione dei wrestler che risulteranno positivi al Wellness Program, anche le sostanze per cui sono stati puniti. Secondo chi sta ai piani alti, questo dovrebbe funzionare da “deterrente” per i wrestler, scoraggiandoli a fare uso di sostanze illecite o dannose.

Tra l’altro, pare che si stia discutendo la decisione di tenere Randy Orton fuori dalle scene anche una volta scaduti i 60 giorni di sospensione, in modo da punirlo ulteriormente. La WWE, infatti, sembra non voler fidarsi più di Orton che, ora come ora, rischia il licenziamento semmai dovesse arrivare la terza sospensione, nonostante un contratto decennale che scadrà nel 2020, in cui la WWE ha promesso cifre non indifferenti.

RANDY ORTON POSITIVO AL WELLNESS PROGRAM

È notizia di poco fa quella che riporta la sospensione per 60 giorni di Randy Orton, poiché risultato positivo al Wellness Program.

Nella sua carriera in WWE, Orton è stato sospeso tre volte: la prima, nell’aprile del 2006, sospeso per 60 giorni, quando fu scoperto fumare marijuana nel backstage di uno show, mentre nell’agosto successivo fu sospeso per 30 giorni per aver violato per la prima volta il Wellness Program. Oggi è giunta la notizia della sua seconda positività al test.

Ancora ignoti i motivi per cui la WWE sia stata costretta a sospenderlo.

Malcontento nel backstage della WWE

Sta fermentando del malcontento nel backstage della WWE, dovuto dal fatto che la federazione punta troppo sulle top star, come John Cena, Randy Orton e, presto, anche CM Punk. La sensazione è quella che, prima o poi, questi terminino il loro potenziale, diventando meno affidabili a causa di infortuni e roba del genere.

D’altronde, i più maligni non sono affatto sorpresi del divorzio recente di John Cena, visto che il pluri WWE Champion non torna praticamente mai a casa per colpa degli impegni con la WWE.

CM Punk e Cena saranno spesso presenti a SmackDown!

Ci sono piani per cui la WWE vorrebbe che CM Punk e John Cena siano presenti sempre più spesso anche a SmackDown!. Il motivo è da ricercarsi nel fatto che si pensi che la loro presenza possa far affluire maggior pubblico, dal vivo e in TV, anche per lo show del venerdì sera.

La manovra è molto simile a quella che si fece quando si trasferì Randy Orton da RAW a SmackDown! ma, a quanto pare, non si sono ottenuti i risultati sperati.

Quale scenario dopo Over the Limit

A pochi giorni dal prossimo PPV Over the Limit, già cominciano a prospettarsi nuove storyline o si consolideranno faide già in corso.

CM Punk e Daniel Bryan continueranno a lottare, pare, dopo Over the Limit, continuando ad alimentare la faida che tra i due è già in corso, con il WWE Title in palio. I due dovrebbero giungere molto probabilmente al culmine della loro faida a No Way Out.

Lo stesso dicasi della faida tra John Cena e John Laurinaitis: il leader della CeNation e il General Manager continueranno a darsi battaglia, aggiungendo al tutto un particolarità in più, cioè Lord Tensai darà man forte a Laurinaitis, venendo addirittura inserito nei match che coinvolgerà Cena e il GM, dando vita a degli Handicap match, che verranno visti soprattutto negli house show.

La battaglia per il World Heavyweight Title, invece, vedrà Sheamus ancora protagonista contro uno dei tre contendenti al titolo: Chris Jericho e Randy Orton, infatti, usciranno di scena, lasciando Alberto Del Rio continuare a lottare per il titolo dopo domenica.

Riproposto l’International Incident a Over the Limit?

Il 21 luglio del 1996 andava in onda il PPV In your House 9: International Accident, il cui main event era un 6-Man Tag team match in cui erano coinvolti Vader, Owen Hart e British Bulldog contro Shawn Michaels, Sycho Sid e Amhed Johnson. L’evento si tenne in Canada, precisamente a Vancouver.

Domenica prossima, il 20 maggio, la WWE riproporrà, in un certo senso, la stessa cosa, definendola addirittura come “International Incident of Epic Proportions” visto che il main event sarà il Fatal 4 Way match tra Sheamus (irlandese), Alberto Del Rio (messicano), Chris Jericho (canadese) e Randy Orton (statunitense): in palio ci sarà il World Heavyweight Title detenuto dal “Celtic Warrior”.

Chi sarà l’avversario di Lesnar dopo John Cena?

Continuano le discussioni su chi sarà il prossimo avversario a finire nel mirino di Brock Lesnar, dopo che “The Next Big Thing” avrà concluso con John Cena.

Fra i nomi più accreditati, spicca quello di un altro pluri-campione del mondo, l'”Apex Predator” Randy Orton.

WWE carente di Star Power?

Fra i dirigenti della WWE si sta diffondendo il timore che, attualmente, il roster sia carente di star power. Nonostante la presenza di John Cena, Randy Orton e Christian e quelle sporadiche di Triple H, Shawn Michaels, Undertaker e The Rock, la WWE ha pensato di contattare gente come Brock Lesnar e Batista per correre ai ripari.

DDP uscirebbe dal ritiro solo ad una condizione

In una recente dichiarazione, Diamond Dallas Page ha parlato del suo status di wrestler ritirato, facendo presente, però, che potrebbe tornare sul ring solo se a sfidarlo fosse Randy Orton.

Secondo DDP, Orton è il miglior worker attualmente e sarebbe curioso di notare quale delle due finisher è la migliore fra la Diamond Cutter e l’RKO che, nell’esecuzione, sono praticamente uguali.