Archive for the ‘Ric Flair’ Category

Dettagli riguardante lo status di Flair

In seguito a quest’altra apparizione di Ric Flair, durante la puntata ventennale di RAW, giunge la notizia che è prevista la presenza del “Nature Boy” anche per il live di RAW del 21 gennaio prossimo e per i tapings di SmackDown! previsto per il 22. Tra l’altro, gli stessi show per cui è prevista la presenza di The Rock.

Ora come ora, la WWE e Flair sono legati da un contratto a gettone, ma è possibile che presto la WWE offra un contratto che preveda presenze più costanti di Flair nei suoi show.

È emersa anche una curiosità riguardo il segmento con The Miz, in cui la WWE aveva detto all’ex WWE Champion di utilizzare la Figure 4 Leg Lock come finisher. Flair, sfottendo The Miz, gli ha detto: “Spero ti lascino battere qualcuno con la Figure 4, perché non me l’hanno mai lasciato fare!”.

Miz entusiasta del segmento con “Naitch”

ricflairCon un messaggio su Twitter, l’ex WWE Champion The Miz ha commentato il segmento di RAW che lo ha visto protagonista, affiancato a “The Nature Boy” Ric Flair.

“Grazie a Ric Flair, il Nature Boy ha reso il sogno realtà, facendo di Miz TV il segmento più visto del ventesimo anniversario di RAW.”

I retroscena sul ritorno di “Nature Boy”

ricflairDopo il suo ritorno in WWE avvenuto lunedì scorso, in occasione della puntata di RAW dedicata agli Slammy Awards, vengono fuori poco a poco i vari retroscena riguardanti Ric Flair.

Pare che Vince McMahon abbia spesso cambiato idea sul ruolo da far ricoprire a “Naitch”, fino a lunedì, in cui è stato deciso di fargli interpretare il ruolo che poi abbiamo visto on-screen a RAW. Mr. McMahon e Flair, inoltre, si sono incontrati già un mese fa per discutere, oltre del ritorno del “Nature Boy”, anche di Charlotte, ovvero la figlia di Ric Flair, attualmente militante in NXT.

A quanto si sa, Flair lo rivedremo ancora in TV in altri angle con CM Punk, ma non ci saranno match un po’ per volontà di Vince McMahon, che vuole rispettare il ritiro imposto a Flair da Shawn Michaels in seguito al match di WrestleMania XXIV, un po’ anche per la anziana età di Flair, visto ciò che è successo a Jerry Lawler alcuni mesi fa.

Proprio per questo, la WWE ha chiesto a Ric Flair di sottoporsi ad elettrocardiogramma e altri esami fisici per saggiare le condizioni fisiche del “Nature Boy”, per poterlo bookare senza problemi in angle fisici.

Lunedì sera, nessuno sapeva della presenza di Flair nell’arena in quanto la WWE ha preferito tenerlo nascosto in una roulotte fino a poco prima del segmento. Nel backstage si vociferava di un suo ritorno ma, come già detto, nessuno lo ha visto prima dell’apparizione on-screen.

Ric Flair non ha firmato

ricflairDopo l’apparizione a sorpresa durante la puntata di RAW dedicata agli Slammy Awards, molti avranno pensato che il due volte Hall of Famer Ric Flair avesse, finalmente, firmato di nuovo con la WWE. Tuttavia pare che Flair sia impegnato con altri affari esterni alla WWE, cosa che la federazione di Stamford mal digerisce e, quindi, quella di lunedì è stata una presenza su invito.

Non si sa se in futuro le due parti possano riprendere a trattare per un ritorno full-time di “The Nature Boy”.

Cosa dovrebbe succedere alle Series

Il Triple Threat valido per il WWE Title che vedrà coinvolti CM Punk, John Cena e Ryback dovrebbe finire con la vittoria dell’attuale WWE Champion, varcando la soglia dell’anno ininterrotto di regno da campione. Sebbene, si sa, i piani possono sempre cambiare all’ultimo secondo, i piani originali prevedono CM Punk vincitore e ancora campione. Tra le altre cose, John Cena dovrebbe sfoggiare una nuova t-shirt stasera.

L’infortunio di Cody Rhodes, invece, sta creando non pochi problemi. Fra i papabili sostituiti di Rhodes ci sono Tensai o Ricardo Rodriguez, che dovrebbe affiancare Del Rio. Si è pensato di escludere anche Damien Sandow dal match ad eliminazione per dare il posto ai Prime Time Players, ma l’idea è stata scartata. Darren Young e Titus O’Neal dovrebbero prendere parte ad un match che coinvolgerà più coppie, tra cui Sin Cara e Rey Mysterio.

Infine, Ashley Flair, figlia del “Nature Boy” Ric Flair, ha scritto un tweet in cui annunciava che si stava recando all’aeroporto, aspettando l’arrivo del padre. Le speculazioni non si sono fatte attendere: c’è chi suppone che la Flair sia al seguito della crew della WWE e che accompagnerà il padre al Bankers Life Fieldhouse di Indianapolis (Indiana), dove si terrà Survivor Series. Se ciò dovesse essere vero, è possibile che Ric Flair appaia al PPV.

Ric Flair lunedì a RAW?

Comincia a correre la voce che vorrebbe Ric Flair tornare alla WWE già da questo lunedì a RAW, nella puntata del 29 ottobre, che si terrà nella sua città: Charlotte (North Carolina).

Pare che le trattative con “The Nature Boy” fossero a buon punto già quest’estate, finché non è sorto il contenzioso tra la WWE e la TNA, che ha costretto le parti ad accantonare momentaneamente le trattative.

Molto probabilmente, in questi giorni, c’è stata la firma del 16 volte World Champion e, ad avvalorare questa tesi, il fatto che Flair abbia cancellato alcune date che aveva fissato nei circuiti indipendenti.

Flair dovrebbe intromettersi nella questione tra AJ, John Cena e Vickie Guerrero.

Aggiornamenti sulle condizioni di Lawler

Molti particolari delle notizie rilasciate precedentemente riguardanti le condizioni e le reazioni scaturite successivamente al malore di Jerry “The King” Lawler durante la diretta di RAW si rivelano, in questo momento, non del tutto esatte.

Mentre la Pat Patterson’s Appreciation Night è stata rinviata a data da destinarsi, nessuno ha voluto fermare la diretta di RAW. Del resto, si diceva che Vince McMahon avesse accompagnato personalmente Jerry Lawler in ospedale, ma la voce si è rivelata falsa: Vince McMahon ha preso in mano la situazione nel backstage durante la pausa pubblicitaria, rinfrancando coloro che apparivano più scossi da ciò che era successo, quindi si è rimesso alla direzione, lasciando a Triple H il compito di gestire il backstage. Inoltre, tutti gli aggiornamenti dati da Michael Cole durante la puntata sembrano siano stati dettati dal Chairman stesso.

Intanto, Lawler ha subito un intervento di angioplastica dopo che gli fosse impiantato uno stent, un cilindretto metallico che permette il normale deflusso del sangue. In seguito, Lawler è stato tenuto sotto sedativi e attaccato ad un respiratore artificiale. I medici, non appena hanno ritenuto che Lawler potesse respirare autonomamente, hanno staccato il respiratore e ora si cerca di farlo risvegliare dal coma farmatologico.

L’unica preoccupazione che incombe, adesso, è che Lawler possa aver subito danni al cervello poiché per molto tempo è mancato l’afflusso di sangue e solo alcuni test potranno dare qualche risultato che perverrà nella mattinata di domani.

In TV, Ric Flair ha parlato del collasso di “The King” e ha spiegato che, presumibilmente, il malore è stato dovuto dagli sforzi sopportati in quest’ultimo periodo da Lawler sul ring, nonostante, a detta di “Naitch”, Lawler sia un wrestler molto più idoneo di tanti altri presenti nel roster WWE grazie alla sua esperienza.

Ric Flair alla WWE?

Continua a farsi più forte la voce riguardante un imminente ritorno di Ric Flair alla WWE.

La dirigenza, infatti, pare stia discutendo quale contratto e quale ruolo affidare al “Nature Boy” qualora ci sia effettivamente il ritorno dell’Hall of Famer.

Si pensa di proporre un contratto da leggenda o da talento a “Naitch” e affiancarlo a Dolph Ziggler come manager, forse in vista del push definitivo nel main event dell’ex Intercontinental e U.S. Champion. Ad ora, questo ruolo è affidato a Mason Ryan e rimarrebbe a lui se le cose con Flair non andassero in porto.

Tuttavia le preoccupazioni non mancano: oltre al fattore età (Flair ha compiuto 63 anni nel febbraio scorso), “The Nature Boy” ha il vizio di uscire dal copione spesso e volentieri nei suoi promo, senza considerare che una possibile sentenza a sfavore della WWE nella causa contro la TNA, potrebbe impedire il ritorno del 16 volte World Champion.

La TNA fa causa alla WWE

Nella giornata di ieri, la TNA ha fatto causa alla WWE e ad un suo ex dipendente (ora alla corte dei McMahon), Brian Wittenstein, per interferenza nei contratti esistenti, gestione indebita, cospirazione civile, rottura di contratto, competizione sleale e violazione dell’Uniform Trade Secrets Act of Tennessee, un trattato che regolamenta in maniera minuziosa il segreto industriale.

Ciò che la TNA accusa alla WWE e Wittenstein è che quest’ultimo ha lavorato per tre anni ad Orlando, salvo poi rescindere il contratto nel 2011 andando a Stamford e passando molte informazioni delicate riguardanti la TNA alla WWE: pare, quindi, che ora la WWE sta provando a sottrarre talenti alla TNA sfruttando proprio queste informazioni passate da Wittenstein. Successivamente, la WWE ha licenziato Wittenstein nel mese di aprile scorso, proprio quando questi aveva rivelato alla WWE le informazioni riguardanti la TNA. La colpa della WWE però, secondo la TNA, è che non ha informato la federazione di Orlando tempestivamente, anzi, la WWE ha informato la TNA solo il 7 maggio scorso.

Nei giorni successivi, Ric Flair ha cominciato a non presentarsi più agli eventi live della TNA (compreso il pay-per-view Sacrifice), contattando la federazione di Orlando per rompere il contratto che li legava. Flair, probabilmente, ha adottato questo comportamento per poter tornare alla WWE. Stesso dicasi per Alex Shelley, che ha rifiutato un contratto di rinnovo con la TNA per poter trasferirsi a Stamford. Quest’ultima, però, è una voce che non trova conferme in nessuna fonte.

La TNA ha, quindi, chiesto alla WWE di restituire tutti i documenti confidenziali che Wittenstein ha trattenuto da quando ha lavorato in TNA, senza distruggere niente. Il mese prossimo ci sarà già la prima udienza in tribunale.

Intanto, l’avvocato della WWE Jerry McDevitt ha risposto alle accuse della TNA: “Le nostre risposta alle accuse della TNA, è che nessuna azione cattiva resterà impunita. Quello che ha fatto la WWE è quello che tutti voi sperate ogni compagnia di wrestling faccia in una situazione simile”.

Ric Flair verso il ritorno a Stamford?

Come si dice da alcuni giorni, la TNA e Ric Flair sembrano essere arrivati ad un punto di rottura, dato che da tempo “The Nature Boy” non si presenta agli appuntamenti della federazione di Orlando.

Nelle scorse ore si è sparsa la voce che “Naitch” possa tornare alla WWE, tesi avvalorata dal fatto che sua figlia Ashley ha firmato con Stamford.