Archive for the ‘Brasile’ Category

Y2J sospeso per 30 giorni

È arrivato l’annuncio ufficiale della WWE che informa che Chris Jericho, in seguito all’incidente accaduto a San Paolo (Brasile) il 24 maggio scorso, è stato sospeso per 30 giorni. Presumibilmente, quindi, tornerà intorno il 24 giugno, saltando No Way Out.

Aggiornamento sull’incidente di Jericho in Brasile

Dopo la sospensione di Chris Jericho in seguito all’incidente avvenuto in Brasile (vilipendio della bandiera brasiliana), la WWE ha sostituito il nome di Jericho con quello di Daniel Bryan, che prenderà il suo posto nell’imminente tour spagnolo. Resta, comunque, la sua presenza per No Way Out, almeno fino ad ora.

Inoltre, due ex grandi superstar della WWE hanno commentato la storia: Shawn Michaels dice di essersi ritrovato accusato per aver dato, in un certo senso, il via a questa serie di gesti irrispettosi nei confronti della bandiera dato che è stato uno dei tanti a oltraggiare la bandiera canadese (specie nella faida contro Bret Hart). Michaels ha fatto presente che Jericho lo ha fatto per intrattenere il pubblico, non per insultare il Brasile e, comunque, ha sottolineato come la “E” di WWE sta per intrattenimento (entertainment). Per Michaels, comunque, gran parte della colpa è di internet e dei media che ingigantiscono esponenzialmente la questione.

Dello stesso avviso è anche JBL, che ha difeso Jericho dicendo che ha operato con un heel old school in una nuova era: anni fa Jericho sarebbe stato apprezzato (dal punto di vista dell’intrattenimento) per la mossa, oggi no e, per questo, Y2J si è scusato con tutti, assumendosi le responsabilità del gesto e subendo le conseguenze. Bradshaw ha ricordato anche come una cosa del genere avvenne anni fa con Sgt. Slaughter che bruciò la bandiera e come lui stesso fu protagonista di un incidente simile in Germania quando fece il saluto nazista.

Chris Jericho sospeso a tempo indeterminato

Il sito scandalistico TMZ.com riporta che la WWE ha sospeso a tempo indeterminato Chris Jericho dopo l’house show di ieri a San Paolo (Brasile).

“Chris Jericho è stato sospeso indefinitivamente a causa dell’atto irresponsabile di denigrare la bandiera brasiliana durante un evento WWE a San Paolo il 24 maggio. La WWE si è già scusata con i cittadini ed il governo del Brasile per questo incidente”, riporta il sito.

La storia racconta che Chris Jericho, durante il main event contro CM Punk, ha provato ad attirare le ire del pubblico calciando la bandiera brasiliana commettendo, ingenuamente, vilipendio alla bandiera. La polizia ha, quindi, sospeso il main event permettendo a Jericho di scusarsi con il pubblico e, dunque, il match è ripreso. Alternativa alle scuse di Jericho sarebbe stato il suo arresto.

Si è scoperto che questo atto di Jericho non era stato previsto con i booker della federazione. Inoltre, su Twitter Jericho ha scritto: “Per quello che vale, io amo il Brasile e vorrei avessimo potuto trascorrere più tempo lì. Paese stupendo!”

Inoltre, sul sito della WWE, che ovviamente ha annunciato la sospensione, ci sono le parole di Jericho che spiega come è andata: “Ho sbagliato nel modo in cui ho chiamato in causa i fans brasiliani. Mi sono scusato con il pubblico per non averli rispettati. È stata una mossa poco astuta, l’ho fatta pensando che avrei voluto intrattenere i fans e accetto le conseguenze”.