Archive for the ‘Vince McMahon’ Category

Mr. McMahon infuriato con CM Punk

CM Punk vs John CenaAl termine del main event di RAW, che ha visto CM Punk contrapposto a John Cena per ottenere il posto nel match contro The Rock a WrestleMania, Vince McMahon è andato su tutte le furie con CM Punk in seguito ad una manovra eseguita nel finale dell’ex WWE Champion.

Nelle battute finali del match, CM Punk ha eseguito un Piledriver su John Cena. Nella WWE il Piledriver è una mossa proibita per tutelare la salute dei propri atleti (in caso di errori, il Piledriver potrebbe causare la rottura dell’osso del collo) ed è solo permessa ad Undertaker e Kane. Tuttavia, per lo status ricoperto da Cena e Punk, oltre la sfuriata di Mr. McMahon, non dovrebbero esserci ulteriori conseguenze.

Annunci

Mr. McMahon stufo di Cena vs Punk

Vince McMahon ha fatto ben presente di essersi stancato di vedere ancora match che vedono contrapposti CM Punk e John Cena. A quanto pare, dunque, il match previsto per RAW della prossima settimana, con in palio il posto nel main event di WrestleMania, sarà l’ultimo per ora.

Necessaria operazione per Mr. McMahon

In seguito alla devastante F5 di Brock Lesnar rifilata al WWE Chairman, pare che Vince McMahon debba sottoporsi ad intervento chirurgico all’anca sinistra, che risulta fratturata.

Vince McMahon in barella dopo RAW

In seguito alla F5 incassata sul finale della puntata di RAW, per cortesia di Brock Lesnar, Mr. McMahon è stato accompagnato fuori dall’arena in barella. La diagnosi parla di frattura al bacino. Con lui c’è anche Stephanie McMahon, sua figlia, ad accompagnarlo. Questo dovrebbe essere il momento iniziale della faida che porterà all’ennesimo scontro tra Triple H e Lesnar dopo SummerSlam.

Vince McMahon è stanco

Stando a quanto si dice nel backstage, Vince McMahon è assolutamente in pessima forma, come non si vedeva da tanto tempo.

Questo perché il Chairman sta mantenendo ancora le redini di RAW e si sta sforzando nell’aiutare a creare nuove storie interessanti.

Sandow ha il push garantito

Si dice che Mr. McMahon sia uno dei più grandi estimatori di Damien Sandow ed è molto contento che il team dei Rhodes Scholars (ovvero, Damien Sandow e Cody Rhodes) stia ottenendo ottimi risultati.

Tuttavia, Vince McMahon pare essere disposto addirittura a sciogliere il team qualora ciò dovesse significare un push significativo per Sandow.

Mr. McMahon ha deciso chi vincerà l’Hell in a Cell

Vince McMahon ha deciso che dal Hell in a Cell di stanotte, che vedrà CM Punk difendere il WWE Title dall’assalto di Ryback, uscirà vincitore CM Punk, che continuerà il suo regno come WWE Champion almeno fino alle Survivor Series, dove i piani sono stati già abbozzati.

Mr. McMahon, comunque, ha già in mente che alla Royal Rumble CM Punk si difenderà dall’assalto di The Rock e, quindi, la “Straight Edge Superstar” oltrepasserà di gran lunga l’anno di regno.

Cosa bolliva in pentola per Hell in a Cell?

Per il main event del prossimo pay-per-view Hell in a Cell si erano discussi vari finali che prevedevano, tra l’altro, tre possibili avversari per CM Punk nel suo match nel “Devil’s favorite Playground”.

Si era ipotizzato, qualora John Cena fosse stato disponibile, per un Triple Threat match che vedeva CM Punk difendere il titolo dall’assalto di John Cena e Ryback. Nel momento in cui, poi, John Cena avesse vinto il match e conquistato il titolo, Dolph Ziggler avrebbe approfittato della stanchezza del leader della CeNation per incassare il Money in the Bank e laurearsi WWE Champion.

Un’altra ipotetica soluzione era quella di togliere di mezzo sia Ryback che John Cena e inserire Vince McMahon contro il WWE Champion, sempre nel match con stipulazione l’Hell in a Cell.

Si è scelto, come visto lunedì scorso, Ryback in quanto John Cena, pur avendo recuperato alla grande l’infortunio al braccio, non ha avuto l’ok dal team medico della WWE, i quali non sono riusciti ad assicurare la perfetta guarigione di Cena in tempo per il PPV. La WWE, avendo fretta di pubblicizzare almeno con due settimane d’anticipo il main event di Hell in a Cell, ha quindi pensato di contrapporre Ryback a Punk, forte anche del push di cui sta godendo.

Vince McMahon ha un’accesa discussione con una top star

I bassissimi rating della settimana scorsa hanno, in un certo senso, suonato come un campanello di allarme per Vince McMahon che, probabilmente, ha pensato di dover dare una brusca sterzata alle cose.

I primi risultati si sono subito visti: l’head writer di RAW, Brian Gewirtz, è stato licenziato dalla sua mansione (ma rimane tutt’ora come consulente) e sostituito da Dave Kapoor, conosciuto come Ranjin Singh on screen. Il licenziamento di Gewirtz, si dice, è da vedersi come un esempio per tutti i dirigenti, i quali hanno avuto un ultimato dal Chairman: o si ottengono risultati o si aspetta le dimissioni di qualcuno.

Tutto questo, come detto in precedenza, è scaturito dai bassi rating di lunedì scorso e dal accese discussioni con molti wrestler che si sono lamentati della scrittura degli show. Si dice che Mr. McMahon fosse di cattivo umore dopo aver avuto una discussione con una top star, il quale gli ha rinfacciato che la scrittura degli show fa schifo, McMahon sta facendo quello che vuole e che le cose si stanno avvicinando sempre più ad un punto di non ritorno. Se le cose dovessero andare in rovina, ha detto il wrestler, la colpa sarà da imputare solo al Chairman.

A questo punto, quindi, pare che nelle prossime settimane assisteremo a grandi cambiamenti negli show della federazione, primo fra tutti, forse, il ritorno alle 2 ore di RAW.

Aggiornamenti sulle condizioni di Lawler

Molti particolari delle notizie rilasciate precedentemente riguardanti le condizioni e le reazioni scaturite successivamente al malore di Jerry “The King” Lawler durante la diretta di RAW si rivelano, in questo momento, non del tutto esatte.

Mentre la Pat Patterson’s Appreciation Night è stata rinviata a data da destinarsi, nessuno ha voluto fermare la diretta di RAW. Del resto, si diceva che Vince McMahon avesse accompagnato personalmente Jerry Lawler in ospedale, ma la voce si è rivelata falsa: Vince McMahon ha preso in mano la situazione nel backstage durante la pausa pubblicitaria, rinfrancando coloro che apparivano più scossi da ciò che era successo, quindi si è rimesso alla direzione, lasciando a Triple H il compito di gestire il backstage. Inoltre, tutti gli aggiornamenti dati da Michael Cole durante la puntata sembrano siano stati dettati dal Chairman stesso.

Intanto, Lawler ha subito un intervento di angioplastica dopo che gli fosse impiantato uno stent, un cilindretto metallico che permette il normale deflusso del sangue. In seguito, Lawler è stato tenuto sotto sedativi e attaccato ad un respiratore artificiale. I medici, non appena hanno ritenuto che Lawler potesse respirare autonomamente, hanno staccato il respiratore e ora si cerca di farlo risvegliare dal coma farmatologico.

L’unica preoccupazione che incombe, adesso, è che Lawler possa aver subito danni al cervello poiché per molto tempo è mancato l’afflusso di sangue e solo alcuni test potranno dare qualche risultato che perverrà nella mattinata di domani.

In TV, Ric Flair ha parlato del collasso di “The King” e ha spiegato che, presumibilmente, il malore è stato dovuto dagli sforzi sopportati in quest’ultimo periodo da Lawler sul ring, nonostante, a detta di “Naitch”, Lawler sia un wrestler molto più idoneo di tanti altri presenti nel roster WWE grazie alla sua esperienza.