Archive for the ‘Paul Heyman’ Category

Paul Heyman spiega come lavora con Lesnar e Punk

In un’intervista recente, Paul Heyman ha spiegato che differenze ci sono nel dover lavorare con Brock Lesnar e con CM Punk, due atleti che per definizione sono dei “Paul Heyman’s guys”.

Heyman spiega, innanzitutto, che lo scenario migliore per tornare alla WWE sarebbe stato quello di lavorare con Brock Lesnar, proprio come accadde una decina di anni fa. Successivamente, dopo che la faida tra Lesnar e Triple H si è conclusa, Paul Heyman stava per lasciare la WWE, ma proprio in quel momento è uscita l’idea di lavorare con il WWE Champion CM Punk.

Quindi, il “Mad Genius” ha spiegato quali differenze ci sono tra “The Next Big Thing” e la “Staight Edge Superstar”: “Con Brock facevo io tutti i discorsi, lui si faceva sentire sul ring. Con CM Punk non avrebbe senso, per me, fare io tutto il parlato. Devo parlare pochissimo: ‘Signore e signori, il mio nome è Paul Heyman e sono qui per rappresentare il WWE Champion CM Punk’ e poi boom. Questo è, praticamente, tutto quello che devo dire. Non c’è bisogno di confezionare da solo tutto il messaggio, come facevo per esempio con Brock Lesnar”.

Annunci

Heyman ha rinnovato con la WWE?

Inizialmente, Paul Heyman era legato con la WWE fino alla puntata post-SummerSlam di RAW ma circolano alcune voci che, dopo l’ultima puntata di RAW, Heyman abbia rinnovato con la WWE, prolungando il rapporto di lavoro.

Probabilmente, tutto questo perché è previsto un match a Survivor Series di Brock Lesnar.

Heyman parla del suo stint in WWE

In un’intervista rilasciata ad una radio di Pittsburgh (Pennsylvania), Paul Heyman ha parlato un po’ di quella che è la sua situazione in WWE e del match che avrà luogo stasera a SummerSlam tra Triple H e Brock Lesnar.

“All’inizio ho rifiutato di tornare in WWE quando Brock Lesnar mi invitò a farlo – ha detto “Mad Genius” – sentivo che la WWE non avrebbe saputo come promuovere Brock come combattente. Ho l’impressione di essere stato chiamato in parte perché so come gestire Brock e il mercato del suo personaggio”.

Heyman ha, poi, apparentemente escluso di poter fare da manager ad un altro wrestler che non sia Lesnar: “Non sono sicuro di lavorare come manager come lavoro con Brock. Con lui ho un rapporto molto più naturale”.

Conoscendo, inoltre, gli asti che ci sono soprattutto con Stephanie McMahon in WWE, Heyman ha spiegato che cosa ha significato lavorare con Triple H: “Non c’è stato alcun problema lavorare con Triple H e sua moglie, Stephanie McMahon. Penso che siano contenti che qualcuno abbia il ruolo di insultarli, perché in questo modo saranno più amati dai fans”.

Infine, riguardo ad un eventuale ritorno della ECW: “La ECW non c’è più e no, non avvierò una nuova federazione di wrestling. Ma se qualcuno mi offrisse il giusto accordo e la giusta libertà lo considererei, ma ad ogni modo penso che sia difficile che accada”.

Jim Ross sul futuro WWE

Nel suo blog, Jim Ross ha spaziato su diversi importanti argomenti riguardanti la faida tra Lesnar e Triple H e il General Manager di RAW, dopo il licenziamento di John Laurinaitis.

Parlando della faida tra “The Next Big Thing” e Triple H, Ross è partito dalla figura di Paul Heyman, definendo uno dei migliori nello svolgimento dei promo da antagonista, interpretando sé stesso, un newyorkese old school come J.R. lo ha definito, invece che limitarsi a recitare.

Del possibile match tra “The Game” e Brock Lesnar, il commentatore ha detto che sarà un’attrazione più unica che rara, una delle cose che difficilmente ricapiteranno e, senz’altro, sarà un match veramente eccezionale.

Infine, toccando il tasto del futuro GM, Jim Ross ha pronosticato che la nomina del sostituto di Laurinaitis potrebbe avvenire il 23 luglio prossimo, durante la millesima puntrata di RAW.

Lesnar tornerà on screen ad agosto

Dopo che la sfida è stata lanciata da Triple H, Brock Lesnar dovrebbe ritornare a RAW il 13 agosto prossimo, sei giorni prima della domenica di SummerSlam, dove “The Next Big Thing” si sconterà contro “The Game”.

Pare quasi certo, quindi, che a mandare la faida tra i due sarà Paul Heyman che, in veste di rappresentante legale del 3 volte WWE Champion, interagirà con Triple H.

Ulteriori indiscrezioni su Paul Heyman

Pare che coinvolgere Paul Heyman nella storyline tra Brock Lesnar e Triple H è stata l’ultima carta da giocare da parte della WWE: la decisione è arrivata non più di due settimane fa, eppure la WWE non avrebbe voluto coinvolgerlo, tanto che l’anno scorso, per la produzione del videogioco WWE12, la federazione ha trattato con Brock Lesnar per inserire il suo personaggio nel gioco, ma non ha mai trattato con “Mad Genius”.

Del resto, Heyman si è dimostrato indispensabile ai fini della storyline dato che la puntata di lunedì scorso è stata più volte rivista: l’idea era quella di far ritirare personalmente Lesnar, anche se nella stesura della puntata non si facevano riferimenti alla faida tra “The Game” e l’ex UFC Champion, fino alla versione definitiva che è andata in onda. Tra l’altro, pochissimi (Vince McMahon, Stephanie McMahon, Triple H, John Laurinaitis e Brock Lesnar), booking team escluso, sapevano dei piani fra Lensar e Triple H.

Infine, la WWE ha tenuto nascosto Paul Heyman per tutta la durata della puntata, fino a quando non è giunto il suo momento, in una roulotte, avvisando solo CM Punk della presenza del “Mad Genius”, incaricato da Vince McMahon per creare aspettativa con alcuni messaggi su Twitter.

Indiscrezioni sul ritorno di Paul Heyman

Dopo il ritorno shock a RAW del “Mad Genius” Paul Heyman, cominciano a circolare le prime voci sul ruolo e sulla permanenza dell’ex GM di SmackDown!.

Heyman, come ha detto lui stesso sul ring, ricoprirà il ruolo di rappresentante legale di Brock Lesnar. Con l’assunzione di Heyman, la WWE sopperirà all’assenza di Lesnar nel momento in cui quest’ultimo non apparirà on screen, dato che il contratto firmato da “The Next Big Thing” prevede solo poche apparizioni l’anno, mandando avanti le storyline.

Paul Heyman e Brock Lesnar, quindi, appariranno insieme sicuramente a SummerSlam, nel match che dovrebbe contrapporre il 3 volte WWE Champion a Triple H e, a quel punto, dovrebbe scadere il contratto di “Mad Genius”.

Dopo The Rock, è la volta di Brock Lesnar

Ora che WrestleMania è agli archivi e The Rock, almeno per ora, si è fatto da parte, molti wrestler hanno espresso il loro malcontento nei confronti di Brock Lesnar.

Tra l’altro pare che, ad affiancare il tre volte WWE Champion tornerà il suo manager storico, nonché ex proprietario della ECW Paul Heyman, ma ora come ora nulla è confermato.

Tornando a parlare di malcontento, nel periodo 2003-2004, fra Lesnar e Cena non correva assolutamente buon sangue, tanto che il wrestler di Minneapolis non perdeva tempo ad esprimere il suo risentimento a Vince McMahon (potrebbe essere questa una delle tante motivazioni per cui Mr. McMahon volesse licenziare Cena all’epoca).

Brock Lesnar intervistato da Paul Heyman sulla WWE

In occasione del lancio del videogioco WWE ’12, Paul Heyman ha intervistato il suo ex protetto Brock Lesnar.

Heyman ha chiesto all’ex WWE Champion se ci fosse un suo avversario preferito o un momento in particolare che gli è rimasto impresso nella mente: Lesnar ha risposto che all’epoca era sul tetto del mondo e stava sconfiggendo attuali Hall of Famer come Hulk Hogan, Ric Flair e Undertaker, definendosi il primo vero “Legend Killer”. Nonostante tutto, però, Lesnar dice di avere un desiderio rimasto inesaudito ed era quello di combattere contro “Stone Cold” Steve Austin.

Poi, Paul Heyman ha chiesto se è possibile che presto lo rivedremo dispensare F5 sul ring e Lesnar, scherzosamente, ha risposto che in WWE ’12 se ne possono fare quante se ne vogliono.

Heyman non tornerà in WWE

A chi gli aveva chiesto di un suo eventuale ritorno a Stanford, l'”Evil Genius” Paul Heyman ha stroncato sul nascere tutte le voci, scrivendo un messaggio su Twitter, dicendo in modo secco: “Non voglio tornare in WWE”.