Archive for giugno 2011|Monthly archive page

Sin Cara: il suo controllo e problemi con gli altri wrestler

Molti degli avversari di Sin Cara si sono lamentati con la WWE: il problema non sta nel modo di lottare del luchador arrivato dalla CMLL, quanto per le luci blu che ci sono durante il match. Fra tutti i booker che hanno optato per questa scelta c’è proprio Triple H, colui che lo ha lanciato, perché vuole che, durante i match del messicano, ci sia un alone di mistero creato proprio dalle luci blu che infastidiscono i wrestler.

Tra l’altro, Triple H sta cercando di ottenere il controllo assoluto su Sin Cara: “The Game” ha parlato personalmente con il messicano dicendogli di rivolgersi sempre a lui per qualsiasi cosa (critiche, idee, problemi ecc.) senza dare conto a nessun altro nel backstage.

Annunci

Brock Lesnar e Paul Heyman vicini alla WWE?

A quanto pare sia Brock Lesnar che il suo manager storico Paul Heyman hanno riallacciato i contatti con la federazione di Stamford.

I due vorrebbero allacciare un rapporto di collabroazione con la WWE, senza però voler tornare con dei ruoli on-screen che li costringerebbero a viaggiare on the road, cosa che non hanno intenzione di fare.

Colt Cabana: “Punk mi ha aiutato”

In seguito al promo di lunedì sera, Colt Cabana dice di essere stato aiutato da CM Punk quando quest’ultimo l’ha citato.

Cabana ha detto che, citandolo, la gente si è incuriosita ed è andato a cercare chi fosse, dandogli una botta di popolarità. Cabana dice di non aver bisogno di aiuti perché sa quanto vale, ma così facendo, Punk ha permesso al mondo di sapere qualcosa in più sull’atleta della Ring of Honor.

Tra l’altro, CM Punk avrebbe, inizialmente, posto fra le sue condizioni di rinnovo del contratto, l’assunzione dello stesso Cabana a Stamford. Tuttavia, per ora, nulla si sa se c’è stato un rinnovo dello Staight-Edge con la WWE.

Roddy Piper vuole il Piper’s Pit con Punk

Su Twitter, “Rowdy” Roddy Piper ha invitato CM Punk e i due “ass kisser” John Cena e The Rock al suo Piper’s Pit. Da quello che prevede l’Hall of Famer, ci sarà ferro e fuoco sul ring.

Angle spiega perché ha minacciato CM Punk

Dopo che molti gli hanno chiesto cosa avesse detto Punk sul suo conto durante il promo di lunedì notte, Kurt Angle ha risposto su Twitter che le minacce fatte allo Staight-Edge non derivavano da ciò che avesse detto nel promo (visto che Punk non ha minimamente mensionato Kurt Angle), ma si riferiva ad alcuni tweet di Punk risalenti a qualche tempo fa.

Randy Orton parla di Jericho e dei suoi abusi di droga

Intervistato da una radio di Phoenix (Arizona), Randy Orton ha confessato che gli manca molto Chris Jericho nel backstage della WWE.

A tal proposito ha detto: “Jericho è uno di quei ragazzi che va nell’ufficio di Vince McMahon e gli dice quello che vuole fare. Gli altri hanno paura a bussare alla porta del boss. Mi manca avere Jericho intorno, è un leader, dà sicurezza e va da Vince a dire quello che pensa.”

Inoltre, Orton ha detto di essere stato fortemente dipendente dalle droghe solo cinque anni fa e che ha rischiato di morire per ciò. Orton ha capito che fosse arrivato al limite quando nel sonno smise di respirare e, se non fosse stato per sua moglie che chiamò tempestivamente l’ambulanza, ad ora non ci sarebbe stato nessun Randy Orton.

The Rock risponde al promo di CM Punk

Durante il promo, CM Punk ha paragonato John Cena ad altri illustri “ass kisser”, a suo dire, come Hulk Hogan e The Rock, dicendo poi che gli fa schifo il fatto che Rocky è già nel main event di WrestleMania XXVIII, mentre Punk no.

E proprio il “People’s Champ” che, su Twitter, risponde al leader del Nexus: “È una questione di business Punk. The Rock è nel main event di WrestleMania 28, perché fa più soldi in una notte di quelli che farai tu in tutta la tua carriera”.

Il fratello di Del Rio presto in WWE?

Il fratello minore di Alberto Del Rio, Memo, si sta allenando per diventare wrestler e presto potrebbe arrivare in WWE, da quando si capisce. Memo si sta allenando proprio con Alberto Del Rio in Florida, quando Del Rio non è in viaggio con la compagnia, nella Coastal Championship Wrestling, sotto l’occhi vigile di Pablo Marquez.

Il promo di Punk era shoot

Pare che sia stata la stessa WWE a dare carta bianca a CM Punk: dopo un colloquio con Vince McMahon, i dirigenti WWE hanno comunicato a Punk di andare sullo stage e dire tutto quello che voleva sulla compagnia e i motivi per i quali vorrebbe lasciare, per prendersi una pausa.

Nessuno, quindi, sapeva cosa avesse detto Punk, il quale aveva solo accennato che si sarebbe riferito ai booker vagamente, senza però dire che avrebbe citato Paul Heyman, Brock Lesnar, la Ring of Honor e la New Japan Pro Wrestling.

Anche lo spegnimento del microfono non era programmato: Punk non sapeva che il suo discorso sarebbe stato interrotto bruscamente. Fortunatamente, però, la WWE non ha danneggiato Punk visto che il microfono è stato spento appena un minuto prima della fine della puntata, apparentemente interrotta bruscamente. Il tutto, ovviamente, per mandare avanti la storyline.

A quanto pare, quindi, il contratto di Punk sarebbe già scaduto, ma i due si sono accordati per un prolungamento che porterà Punk fino a Money in the Bank. Non si sa se nel frattempo, Punk possa firmare un nuovo contratto.

Sul sito della WWE, si spiega il perché Punk negli house show, mandando nel contempo avanti la storyline: vi è scritto che la situazione contrattuale di Punk lo obbliga ad assolvere gli impegni contrattuali negli eventi live, ma il tutto terminerà alla mezzanotte fra il 17 e il 18 luglio, dopo Money in the Bank.

Qualcuno, intanto, si è sentito chiamato in causa: Kurt Angle ha elogiato il promo di Punk, ma lo ha minacciato dicendogli di non permettersi più di tirarlo in ballo. Effettivamente CM Punk non ha mai citato Kurt Angle nel promo, ma pare che Angle sia riuscito a leggere fra le righe un messaggio a lui diretto che solo lui poteva intuire dalle parole dello Straight-Edge che, molto probabilmente, si riferiva a qualche episodio nel periodo dell’ECW resuscitata dalla WWE.

Mason Ryan infortunato: è grave?

Nel weekend, Mason Ryan ha subito un infortunio che non gli ha permesso di essere a Las Vegas per RAW. Si parlava di qualcosa di lieve ma pare che l’infortunio possa tenerlo fermo dal mese e mezzo fino, addirittura, a sei mesi.