Archive for the ‘Infortuni’ Tag

Calo di presenze per CM Punk

C’è forte preoccupazione sulle condizioni fisiche dell’ex WWE Champion CM Punk: il wrestler sta saltando molte date degli attuali house show, su volere della stessa WWE e non apparirà neanche in molti show post-WrestleMania, sebbene prenderà parte al tour europeo.

Punk, inoltre, non è previsto in nessuno show di maggio e, ciò che fa preoccupare ancora di più, che per ora manca anche dalle pubblicità di Extreme Rules.

Annunci

Aggiornamenti sulle condizioni di Mysterio

Pare che Rey Mysterio sia nuovamente lontano dalle scene per problemi al ginocchio e, fino a qualche giorno fa, si vociferava che dovesse rioperarsi.  Su consiglio di Triple H, Mysterio ha incontrato il Dr. James Andrews che ha dato l’ok al folletto di San Diego per lottare, a patto che indossi un particolare tutore per salvaguardare il ginocchio, evitando l’intervento chirurgico.

Scampato pericolo per CM Punk

Nell’house show di ieri sera, CM Punk ha preso parte allo show e ha lottato tranquillamente dopo il brutto episodio che lo ha visto protagonista sabato sera. Durante il tag team match in coppia con Cesaro contro The Miz e Ryback, CM Punk ha subito un suplex in malo modo, battendo la testa e si ipotizzava un trauma. Per fortuna, però, non è successo nulla.

Infortunio per CM Punk

Durante l’house show di ieri sera a Springfield (Missouri), CM Punk ha fatto coppia con Antonio Cesaro per contrastare il team formato da The Miz e Ryback.

A causa di un suplex mal eseguito da Mizanin, Punk ha violentemente battuto la testa, quindi è rotolato fuori dal ring e si è fatto controllare velocemente dai medici, per poi ritornare al suo angolo, mostrandosi abbastanza scosso. Punk ha, poi, proseguito a lottare in modo più blando.

Vince McMahon in barella dopo RAW

In seguito alla F5 incassata sul finale della puntata di RAW, per cortesia di Brock Lesnar, Mr. McMahon è stato accompagnato fuori dall’arena in barella. La diagnosi parla di frattura al bacino. Con lui c’è anche Stephanie McMahon, sua figlia, ad accompagnarlo. Questo dovrebbe essere il momento iniziale della faida che porterà all’ennesimo scontro tra Triple H e Lesnar dopo SummerSlam.

Curiosità dalla Royal Rumble

Chris Jericho 04A qualche ora dalla fine della Royal Rumble, spuntano già interessanti curiosità riguardo al PPV appena trascorso.

Lo US Airways Center di Phoenix (Arizona), location della Rumble, era sold out, come annunciato anche giorni fa dalla WWE stessa: erano presenti 15.103 spettatori.

Durante il main event della serata, cioè il match di CM Punk vs The Rock, lo Shield era nascosto sotto il ring. Nel momento in cui si sono spente le luci, i tre hanno attaccato The Rock per poi sparire di nuovo sotto il quadrato.

Probabilmente, un wrestler ha subito un infortunio durante la Rissa Reale: al momento dell’eliminazione di Darren Young, gli arbitri hanno fatto il gesto della X verso il backstage, facendo segno che, a quanto pare, Young si fosse fatto male sul serio.

Al termine dello show, JBL e Michael Cole sono stati visti parlare vivacemente. La cosa non è stata descritta come una discussione ma, a quanto pare, i due avevano qualcosa da dirsi. Jerry Lawler era estraneo alla vicenda.

Nel backstage erano presenti varie Superstars: Kevin Nash è stato intervistato da WWE.com e ha parlato dei suoi ricordi legati alla Royal Rumble; Ted DiBiase era presente ma, a causa dell’infortunio alla mano, non ha preso parte alla Rissa; anche Mark Henry era presente ma, come DiBiase, non ha preso parte al match. Infine, Chris Masters, che si supponeva fosse una delle entrate a sorpresa per la Rumble, in realtà era in visita ai suoi ex colleghi.

Le reciproca eliminazione di Bo Dallas e Wade Barrett può essere l’inizio di una faida tra il wrestler di NXT e l’ex leader del Nexus. Questo è anche segno che, molto probabilmente, Bo Dallas sia stato definitivamente promosso nel main roster.

Shelton Benjamin e Carlito non sono apparsi alla Rumble ma erano a Phoenix, nello stesso albergo delle star WWE. I due dovevano prendere parte ad uno show di wrestling indipendente. Scherzando, Benjamin ha chiesto cosa avesse fatto nel Royal Rumble match.

Chris Jericho, ritornato in WWE dopo un lungo stop, è entrato con il numero 2 ed è rimasto sul ring per oltre 47 minuti. Y2J è rimasto nascosto in un bus fino a qualche momento prima dell’inizio del Royal Rumble match. Non si sa, adesso, se si è trattata di un’apparizione “one night only” oppure c’è un contratto che lega, forse per qualche mese, Jericho alla WWE.

Ridotti i tempi di recupero per Kidd

Come è stato riportato in precedenza, Tyson Kidd ha subito  un serio infortunio al ginocchio, riguardante rottura del menisco e stiramento del crociato anteriore. Si è parlato di circa un anno di assenza per recupero.

A quanto giunge in questi momenti, i dottori sono riusciti a drenare molto sangue dal ginocchio infortunato di Kidd, cosa che, a quanto pare, ha dimezzato i tempi di recupero, portandoli a 6 mesi.

Infortunato Tyson Kidd

Durante il tour festivo della WWE, pare che Tyson Kidd abbia riportato un serio infortunio, riguardante rottura del menisco e stiramento del legamento crociato anteriore. La prognosi oscilla fra il 10 mesi e l’anno.

News su CM Punk durante l’ultimo RAW

È stato CM Punk a ricordare al booking team della WWE l’attacco che subì più di due anni fa durante Unforgiven per mano di Randy Orton. Proprio durante la puntata di RAW, CM Punk chiede a Randy Orton per quale motivo l’abbia attaccato durante il match di The Viper alla Royal Rumble ed è andato in onda il video in cui si vedeva che la Staight Edge Superstar fu attaccata dalla Legacy e successivamente atterrata definitivamente con il Punt Kick di Randy Orton. Con questo evento, Punk ha voluto giustificare il suo attacco ai danni di Randy.

Qualche momento dopo è scattata la rissa sul ring tra Orton e il Nexus e, nella foga, Orton ha colpito al naso Punk, fratturandoglielo. Durante il segmento, infatti, CM Punk sanguinava dal naso. Ora non è chiaro se Punk dovrà operarsi per correggere la frattura al naso oppure prendersi solo un breve periodo di stop.

Triple H: ritorno e Hall of Fame

La WWE sembra voglia accorciare i tempi per il ritorno di Triple H. Come già detto nel periodo pre-Royal Rumble, Triple H ha recuperato dall’infortunio già ad ottobre e poi ha terminato le riprese per “The Chaperone”, ma non si è mai trovato il  momento propizio per farlo rientrare. Successivamente fu detto che “The Game” sarebbe tornato l’ultimo RAW prima di WrestleMania.

Ora, una fonte interna al backstage WWE ha rivelato che si vorrebbero affrettare i tempi e Triple H potrebbe rientrare in qualsiasi momento, in qualsiasi dei prossimi show.

Inoltre dovrebbe essere proprio lui ad introdurre il suo carissimo amico Shawn Michaels  nella Hall of Fame, invece dell’intera Kliq composta da Kevin Nash, Scott Hall, Sean Waltman, Justin Credibile e, ovviamente, Triple H.